skip to Main Content
+39 02 8321594 info@cimispa.it
Il Valore Dell’oro

Il valore dell’oro

  • News

Il valore dell’oro è, ad oggi, un solido punto di riferimento per gli investitori e piccoli risparmiatori. Se hai sentito parlare, nel corso degli anni, dell’oro quale bene dal valore tendenzialmente in aumento, pur considerando le sue fisiologiche fluttuazioni cicliche, l’informazione risulta corretta, in qualsiasi parte del mondo. In particolare, nel momento storico attuale, ricco di eventi repentini e non sempre prevedibili, l’oro si rivela, ancora una volta, un bene rifugio di prima categoria, perché preferito a tutte le altre forme di investimento presenti sul mercato.

Il valore dell’oro ad oggi: perché sta progressivamente aumentando

Per chi desidera impiegare una parte del proprio patrimonio in uno o più investimenti redditizi e che garantiscano un capitale crescente, nel corso dei decenni, l’oro è il bene che, storicamente, ha dimostrato di rispondere a tutti i requisiti esposti. La redditività costante e l’incremento di valore fanno dell’oro uno strumento di impiego proficuo del proprio denaro, a differenza di altri asset, cioè beni, che registrano volatilità e incertezza. Basta guardare il mercato finanziario, che ciclicamente riserva a uno o più segmenti economici crisi repentine e che, tuttavia, si ripercuotono nelle attività finanziarie per un periodo molto lungo.

L’incertezza e la scarsa trasparenza dei mercati finanziari, allo stato attuale, genera in molti investitori scarsa propensione verso strumenti di investimento che, in epoche precedenti, risultavano invece molto allettanti. In questo panorama, così nebuloso e incerto, il valore dell’oro è invece non solo stabile, ma in continua ascesa; da una parte, è storicamente dimostrato che, in quanto bene rifugio, l’oro è ricercato dagli investitori nei periodi di maggiore incertezza riguardo al futuro.

Il momento attuale è ricco di incognite e punti interrogativi: soprattutto i piccoli investitori non hanno più gli stessi parametri di guadagno degli anni precedenti, perché i mercati finanziari, e anche quello immobiliare, risultano sempre più rischiosi e insidiosi.
In controtendenza rispetto a questi trend, il valore dell’oro registra un progressivo incremento, sin dal decennio scorso, in particolare nel 2011, quando l’aumento del valore aureo si attestò in percentuali superiori al 10%; gli effetti positivi di questo incremento non sono terminati nel breve periodo, perché anche negli anni successivi il trend ha continuato a crescere.

L’oro nel breve e medio periodo: quali stime

A questo punto, molti potrebbero chiedersi se il trend positivo, per quel che riguarda il valore dell’oro, potrebbe arrestarsi o cambiare, nel breve e medio periodo. Il quesito è più che lecito, perché nella storia dell’oro si sono verificate oscillazioni che ne hanno determinato il deprezzamento, anche per tempistiche piuttosto estese. Il presupposto di base, per un investitore, deve essere quello di considerare il valore di un bene anche nel lungo periodo: ecco perché nel caso dell’oro, sebbene questo abbia subito varie battute d’arresto nel corso dell’ultimo secolo, ha tuttavia registrato, nel trend di lungo periodo, un progressivo aumento, e non crolli improvvisi e irreversibili.

Tale elemento risulta di fondamentale importanza nella valutazione di un investimento, che deve sì generare profitto, ma anche attestarsi su livelli importanti di affidabilità e garanzia di redditività nel tempo. Guardando il valore dell’oro nel momento storico attuale, questo è di per sé già piuttosto alto; gli esperti non escludono, inoltre, che il valore possa incrementare ulteriormente.

Qual è la base di tali affermazioni? Perché ci si potrebbe attendere una crescita ancora più vigorosa del valore dell’oro, proprio in un momento in cui il contesto mondiale sembra riservare brutte sorprese?

Il motivo risiede proprio nella caratteristica dell’oro come bene rifugio: la fiducia di cui questo metallo prezioso gode tra gli investitori di tutto il mondo ne rende l’acquisto non solo un investimento, ma un’operazione che ha lo scopo di aumentare il livello di sicurezza della propria condizione. Nei momenti di maggiore incertezza, impiegare una parte del proprio patrimonio in lingotti d’oro costituisce una fonte di tranquillità nei confronti del futuro, proprio perché l’oro non solo ha dimostrato di non deprezzarsi, ma di vedere incrementare il suo valore nel tempo.

La legge economica della domanda e dell’offerta fa sì che, all’aumentare della domanda di un bene, ne salirà anche il prezzo, determinando un circolo virtuoso, tale per cui il valore del bene subirà un progressivo incremento. A differenza delle bolle economiche che il mercato finanziario ha dovuto affrontare nella storia degli investimenti, l’oro si basa su valori reali, consultabili quotidianamente sui bollettini ufficiali.

Back To Top